(IN) Netweek

ACQUI TERME

Arrestati poco dopo il furto, con le mani nel sacco

Share

I militari della Stazione di Acqui Terme ed i colleghi dell'Aliquota Radiomobile hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, due marocchini rispettivamente di 30 e 24 anni con l'accusa di furto aggravato. Qualche giorno fa i Carabinieri della città termale nel corso di un servizio di controllo hanno notato sul ciglio della strada i due marocchini che, trafelati, camminavano con una bicicletta nuova fiammante ed un borsone pieno. Decisi a verificare la situazione i Carabinieri di Acqui decidevano di fermarli e sottoporli a controllo. La perquisizione personale permetteva di rinvenire nel borsone alcuni capi di abbigliamento e paia di scarpe ancora con l'etichetta del prezzo del negozio attaccata. Sul possesso dei capi di abbigliamento e della bicicletta i due non riuscivano a dare una spiegazione convincente e pertanto i militari hanno contattato il proprietario del negozio che riconosceva la coppia come avventori. Peraltro riconosceva anche i prodotti come effettivamente provenienti dal suo negozio. Una visione dell'impianto di videosorveglianza permetteva di appurare come i due marocchini, penetrati nel negozio da un'entrata laterale non presidiata ed allarmata, avevano asportato quei beni, per un valore complessivo superiore ai 300 euro, dandosi poi alla fuga. senza che nessuno se ne Sono stati pertanto tratti in stato di arresto e, su disposizione del P.M. di Alessandria, condotti nelle camere di sicurezza del Comando in attesa del rito direttissimo previsto per questa mattina all'esito del quale gli arresti sono stati convalidati ed i due marocchini condannati alla pena di sei mesi di reclusione ed al pagamento di una multa.

Leggi tutte le notizie su "Alessandria7"
Edizione digitale

Autore:png

Pubblicato il: 11 Febbraio 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.