(IN) Netweek

ALESSANDRIA

Ladro di zaino e ragazzini chiusi in bagno, ecco cosa succede sui treni

Share

Ruba uno zaino sul treno regionale partito da Genova e diretto a Torino, ma il suo viaggio termina a Novi Ligure. È successo nei giorni scorsi: il ladro è stato fermato dagli agenti della Polfer di Novi Ligure allertati dalla Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polfer della Liguria, sulla presenza a bordo del treno di un cittadino magrebino sospetto. Gli accertamenti condotti hanno permesso di individuare e rintracciare il proprietario dello zaino, un dipendente del Ministero della Giustizia, e di fermare l'autore del furto, peraltro titolare di un permesso di soggiorno scaduto e destinatario di un decreto di espulsione. Lo stesso è stato denunciato per furto e la sua posizione è ora al vaglio delle autorità competenti, lo zaino è stato sequestrato. Nello stesso pomeriggio, a bordo di un altro treno regionale partito da Torino per Genova Brignole, due minorenni albanesi di 16 e 17 anni, si erano chiusi nella toilette del vagone per eludere il controllo del biglietto. I due si sono opposti a lungo e con forza all'apertura del bagno, provocando danneggiamenti e rifiutando di regolarizzarsi o fornire le proprie generalità per la conseguente sanzione. Il personale Polfer di Novi Ligure intervenuto a bordo treno li ha accompagnati presso gli Uffici Polfer della stazione di Asti, dove sono stati identificati e denunciati.

Leggi tutte le notizie su "Alessandria7"
Edizione digitale

Autore:png

Pubblicato il: 25 Gennaio 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.