(IN) Netweek

ALESSANDRIA

Mazzate al muro e soldi falsi: cosa succede in centro città 

Share

Nella serata di venerdì 23 gennaio scorso, la Polizia di Stato di Alessandria ha arrestato, in flagranza di reato, Q.B, 39enne marocchino, pluripregiudicato, responsabile del reato di furto aggravato in concorso e resistenza a Pubblico Ufficiale. Un equipaggio delle "Volanti" della Questura, in serata, è stato inviato dalla Sala Operativa in una via del centro città dove due uomini, approfittando dell'oscurità e della scarsa illuminazione della via, stavano colpendo, con un martello, il muro di un'abitazione, probabilmente per estrarre una cassetta di derivazione elettrica. Quando gli operatori sono giunti sul posto hanno trovato una sola delle persone segnalate che, alla vista della Volante è scappata verso i "Giardini Pittaluga". Dopo un breve inseguimento, gli operatori sono riusciti a raggiungere e a bloccarlo ma questi, nel tentativo di sottrarsi al controllo, ha spintonato i poliziotti, desistendo dall'intento solo a seguito dell'arrivo di altro personale giunto in ausilio. Nel corso della perquisizione personale, gli operatori hanno rinvenuto nel giubbotto dell'uomo 2 chiavi inglesi; in strada, invece, nelle vicinanze del muro danneggiato, è stata rinvenuta una mazzetta con manico in gomma di 30 cm, utilizzata per estrarre dal muro la cassetta di derivazione. Nel portafogli dell'uomo, infine, gli operatori hanno trovato una banconota da 50 euro, palesemente falsa che, unitamente al resto degli oggetti, è stata immediatamente posta sotto sequestro. Q.I. è stato arrestato in flagranza per il reato di furto aggravato in concorso e resistenza a Pubblico Ufficiale ed è stato anche denunciato per il reato di spendita e introduzione nello stato di monete falsificate. Su disposizione del P.M. di turno, l'uomo è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso la propria residenza, in attesa del rito direttissimo fissato per oggi.

Leggi tutte le notizie su "Alessandria7"
Edizione digitale

Autore:png

Pubblicato il: 25 Gennaio 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.