(IN) Netweek

ALESSANDRIA

Mille occhi, l’ipotesi con i vigilantes

Share

"Mille occhi sulla Città" è il titolo del progetto dell’ANCI per coinvolgere gli agenti della vigilanza privata per il controllo del territorio, ovvero per sensibilizzare le guardie giurate su una maggiore e migliore interazione ed informazione con le forze dell’ordine.

Il consigliere comunale Giovanni Barosini ha presentato una mozione per cercare di impegnare la giunta comunale ad aderire a quel progetto o a uno analogo. In data 11 febbraio 2011 veniva sottoscritta dal Ministero dell'Interno, dall'ANCI e dalle Associazioni rappresentative degli Istituti di Vigilanza privati un protocollo di intesa denominato “Mille occhi sulla città”. Tale protocollo ha la finalità di sviluppare un sistema di sicurezza volto a integrare le iniziative pubbliche e private secondo i principi di sussidiarietà e di complementarietà;

“Mille occhi sulla città” non ha oneri aggiuntivi se non per eventuali adeguamenti tecnologici o di formazione. Gli Istituti di Vigilanza possono svolgere servizi di “sicurezza complementare”, in accordo e di concerto con tutte le Forze di Polizia. Sul territorio provinciale operano molti istituti di vigilanza che nell'espletamento delle funzioni svolgono attività di sorveglianza, osservazione e trasmissione di informazioni utili alle Forze dell'Ordine.

A grandi linee si prevede la segnalazione tempestiva di presenza di mezzi di trasporto o di persone sospette, l’eventuale fuga di mezzi o persone dal luogo del delitto, la segnalazione di auto o moto rubate, la segnalazione di bambini, persone anziane in evidente difficoltà e la segnalazione di situazioni sospette.

Leggi tutte le notizie su "Alessandria7"
Edizione digitale

Autore:png

Pubblicato il: 25 Gennaio 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.