(IN) Netweek

ALESSANDRIA

Quasi centomila euro recuperati dai furbetti della mensa scolastica Alessandrini «bene» non pagavano le rette. Solo ora il Comune chiede

Share

Vi ricordate la «rivolta» delle mamme per il piatto unico nelle mense scolastiche alessandrine? Signore si erano lamentate per la qualità del «menu» per la poca varietà del cibo servito, sull’onda delle preferenze dei piccoli. Alcuni genitori che si erano accalorati per questo «non problema» e altri alessandrini più che benestanti sono finiti sul libro nero dei morosi, proprio del servizio mense scolastiche.

Il fatto più che sconcertante è l’ammontare della somma che il Comune è riuscito, a fatica, a recuperare da chi non aveva pagato la mensa: 93 mila euro, cifra ingente che fa pensare ad una «evasione» molto elevata che evidentemente non era mai stata richiesta con i dovuti modi. E’ bastato infatti minacciare i genitori di non sfamare più i bambini se non avessero regolarizzato i pagamenti per racimolare quasi centomila euro.

Questa vicenda ha più punti di vista: la diffusa evasione di tasse e imposte, e la poca incisività comunale nell’esigere quanto dovuto.

Leggi tutte le notizie su "Alessandria7"
Edizione digitale

Autore:png

Pubblicato il: 08 Febbraio 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.