(IN) Netweek

ALESSANDRIA

Lo Scout che filma le auto in divieto potrebbe arrivare in città 

Share

Da alcuni anni le polizie municipali d’Italia hanno a disposizione un nuovo modo, più tecnologico, per elevare le contravvenzioni. Si chiama «scout» e non perdona. Non ci sarà più l’auto in doppia fila «solo per un minutino», né il parcheggio selvaggio «tanto il vigile non c’è». Inquadrati da occhi elettronici, fissati in fotogrammi inequivocabili, infine sanzionati. Tutto automaticamente, senza che gli agenti debbano nemmeno scendere dall’auto di pattuglia per impugnare penna e blocchetto dei verbali. E’ l’evoluzione del velox o del tutor o di quella telecamera che sopra le auto di polizia e carabinieri inquadrano la targa dell’auto di fronte per avere in tempo reale i dati della stessa.

In pratica le auto della Municipale possono montare una telecamera che filmerà al passaggio del mezzo, magari a fianco di una bella doppia fila. Senza scendere dal mezzo, senza chiedere libretto e patente ad ognuno dei guidatori. I dati delle macchine saranno estrapolati dalla targa e «zac» la multa arriverà a casa, con tanto di video filmato inequivocabile: eri in doppia fila, quindi sei un trasgressore. E pazienza se ti eri fermato per un solo secondo. Se rientri nel filmino della Municipale sei fritto. Ovviamente dietro all’occhio elettronico c’è sempre un occhio e -si spera - una mente umana che può giudicare se la situazione contingente è grave o meno. Di solito l’auto scout è seguita da un vigile a piedi che valuta i casi limite.

Milano e Genova ce l’hanno già, e stanno facendo sfracelli. Potrebbe ben presto arrivare anche nei piccoli e medi comuni, quindi anche ad Alessandria.

Non c’è nulla di preciso né di definito, ma chi produce «Scout» sta trattando per far dotare la telecamera multatrice anche la Polizia Municipale. Sarà una questione di prezzo e di budget, ma se per fare un paragone, il tutor all’incrocio di via Marengo in pochi mesi ha immortalato tremila trasgressori, figuriamoci cosa potrebbe fare un dispositivo del genere.

Per ora non fatevi prendere dal panico: non c’è ancora nulla di deciso. Ma gli habitué della doppia fila sono avvertiti.

Leggi tutte le notizie su "Alessandria7"
Edizione digitale

Autore:png

Pubblicato il: 08 Febbraio 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.